• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rapporti con la casa comunale

E-mail Stampa PDF


Quante storie per una delibera !!!

Dopo 4 mesi dalla nostra richiesta ci hanno concesso la delibera.

Questa la cronostoria di questa simpatica vicenda:

Il 26 luglio 2009, NOSTRA RICHIESTA DI COPIA DELLA DELIBERA

Inoltriamo richiesta del verbale della seduta di consiglio comunale del 17 luglio 2009, relativo al 4° punto dell'ordine del giorno, "Comunicazioni del Sindaco su problematica ATO Idrico" e del successivo dibattito. Questa la motivazione: La presente viene inoltrata per acquisire una documentata conoscenza delle dichiarazioni fatte dal Sindaco, dai consiglieri e dal pubblico intervenuto in merito alla problematica legata all'esione all'ATO Idrico, 

Il 14 ottobre 2009, PRIMO DINIEGO

quasi tre mesi dopo la nostra richiesta, il comune ci risponde con il seguente documento, informandoci che in secondo l'artt. 25 c.1 e 28 c. 2 della L.R. del 10/91 non ricorrono i presupposti di rilascio del copia del verbale, ma si può però visionare. 

Il 23 ottobre 2009, NUOVA RICHIESTA

inoltriamo un'ulteriore richiesta, motivando ancora una volta la nostra richiesta.

Il 27 ottobre 2009, RESTITUZIONE DELLA RICHIESTA

l 28 ottobre 2009REINOLTRO DELL STESSA RICHIESTA

siamo costretti a reinoltrare la richiesta solo perchè la precedente a questa, di uguale contenuto, era firmata a nome di tutta l'associazione e non dalla firma in calce. 

Il 18 novembre 2009RISPOSTA DELLA SEGRETARIA

alla nostra richiesta riceviamo, dalla democrazia della casa comunale questa risposta.

Ecco come la dottoressa Lucia Maniscalco, ci risponde e come lei interpreta la democrazia a Geraci Siculo.

Il 20 novembre 2009, LETTERA DEL RESP. DEL SETTORE

dal comune riceviamo questa nota, Ultimo atto!!??

Giovedì 26 novembre 2009, CONCESSIONE DELLA DELIBERA

Delibera di consiglio n. 45 del 23 luglio 2009. 

Dopo tanta attesa, dalla lettura si evince che la delibera non riporta fedelmente quanto accaduto quella sera.

Non vengono riportati gli interventi del pubblico, compreso quello del presidente della Nuova Geraci, ma cosa ancora più grave non viene riportato l'intervento del consigliere Scialabba che si dichiarava favorevole all'adesione al comitato.  

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dal Consigliere Scialabba Riceviamo e Pubblichiamo 

venerdì 27 novembre 2009

Dopo aver letto il post sulla richiesta della delibera del consiglio comunale del 17 luglio 09, ho notato che viene espressa la mia posizione in merito alla privatizzazione della gestione delle acque potabili.

A tal proposito Vi contatto per chiederVi di rettificare quanto da voi affermanto, in quanto durante il dibattito di quella sera io non ho espressamente  dichiarato di voler aderire al vostro comitato, bensì che sarebbe opportuno condurre questa battaglia contro la privatizzazione tutti assieme e senza alcun scopo propagandistico. Ho inoltre affermato che considero fondamentale appoggiare il disegno di legge, da proporre all'Ars, contro la privatizzazione della gestione delle acque ed infine che tra tutti gli strumenti di aggregazione proposti, sicuramente il migliore risulta essere la consulta comunale in quanto, oltre a perseguire lo stesso scopo con gli stessi mezzi, ha anche la piena leggittimità  istituzionale.
Vi prego di rettificare la mia dichiarazione e se possibile di pubblicare integralmente il mio messaggio.
Grazie.
Saluti

Carissimo consigliere ammesso che quello che lei scrive oggi, sia vero, le chiediamo il motivo per il quale il suo intervento non viene riportato nel verbale della seduta, se non lo avesse lo può leggere sotto, scorrendo la pagina.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prima risposta del Presidente

lunedì 30 novembre 2009

Carissimo consigliere Scialabba ti ringrazio per il post che hai inviato e ti rispondo solo per un paio di precisazioni. Io a quel Consiglio ero presente, ho ascoltato tutti gli interventi e sono pure intervenuto quando il Presidente ha aperto il dibattito al pubblico, ho ascoltato anche il tuo intervento e ho certezza di ricordare bene le parole da te dette e le ho anche apprezzate perché lasciavano presagire una comunione di intendi sul problema della privatizzazione dell’acqua. Ora il vero problema non è quello di stabilire chi ha meglio memorizzato le parole dette in quella sede, piuttosto il fatto che il tuo intervento non sia stato riportato nel verbale redatto dalla Segretaria così come non è stato riportato il mio e quello degli altri cittadini che sono intervenuti.

Al di là di tutto credo comunque che attorno alla problematica della privatizzazione dell’acqua non bisogna fare alcuna polemica, bisogna solo unire le forze, coinvolgere ed informare la cittadinanza e tutti insieme battersi affinché la gestione dell’acqua rimanga pubblica. Ritengo pertanto superfluo dibattere su quale organismo sia migliore dell’altro, se la Consulta è migliore del Comitato o viceversa, credo che in questa circostanza tutte le iniziative messe in campo vadano bene, un organismo non esclude l’altro. Noi assieme al Gruppo Consiliare Insieme, alla CGIL, all’ass. Giostra dei Ventimiglia e al Partito Democratico abbiamo costituito il Comitato cittadino “Acqua Pubblica Geraci”, speravamo che anche l’amministrazione vi aderisse affinchè si potesse affermare che Geraci, almeno in questa circostanza avesse trovato l’unità e per questo motivo abbiamo rivolto tanti inviti tramite lettere ufficiali e appelli pubblici indirizzati al Sindaco, al Presidente del Consiglio e ai consiglieri comunali, purtroppo fino ad oggi ci dispiace dire che non abbiamo avuto nessun riscontro, nessun amministratore, neanche a titolo strettamente personale, ha aderito al Comitato.

Io di contro non ho nessuna difficoltà ad esprimere il mio compiacimento per le ultime iniziative messe in atto dall’Amministrazione e finalizzate ad opporsi alla privatizzazione. Spero che in futuro si capisca che attorno a questa vicenda non occorre fare alcuna speculazione, occorre solo battersi con ogni mezzo per assicurare ai cittadini di oggi e di domani un diritto importante come quello dell’acqua bene comune.

Nella consapevolezza che il dialogo e il confronto serio e responsabile favoriscano la crescita culturale e sociale degli individui, rimango, assieme agli altri soci dell.Ass. Nuova Geraci, disponibile al confronto e alla dialettica costruttiva anche attraverso questi moderni mezzi di comunicazione.

Saluti

 

Il Presidente

Giuseppe Puleo

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dal Consigliere Scialabba Riceviamo e Pubblichiamo 

Martedì 01 dicembre 2009 

Dopo aver letto la lettera aperta dell'Ing. Puleo, nel quale dà  risposta al mio messaggio, sono rimasto per la prima volta stupito in senso positivo.
Stupito perchè per la prima volta, dopo 18 mesi, ha riconosciuto come meritevole un'azione dell'amministrazione Vienna.
E pensare che quando è uscita fuori la vicenda della privatizzazione della gestione dell'acqua, in paese non si diceva altro che La nuova Geraci era contro la privatizzazione, mentre il Sindaco e tutta l'Amministrazione era a favore! Voglio ricordare a tutti i lettori di questo sito che l'Amministrazione Vienna si trova in prima linea contro la privatizzazione e che questo lo fa con azioni concrete.
Per quanto riguarda la seduta del Consiglio Comunale del 17 luglio, forse mi sarò espresso male, comunque sicuramente la mia posizione è quella che ho gia espresso nel messaggio precedente.
Infine a proposito della mancata verbalizzazione del mio intervento e di quello del presidente della Nuova Geraci, giusto ieri sera ho preso informazioni precise e sono venuto a conoscenza che nel verbale della seduta di un Consiglio Comunale, nel quale viene aperto il dibattito anche al pubblico presente in sala, le dichiarazioni degli intervenuti non vanno inserite se non dietro esplicita richiesta da parte del Presidente del Consiglio.
Alla luce di quanto appena detto, ritengo sia inutile cercare (come ormai vostra consuetudine) di attaccare l'Amministrazione comunale che, su questo come su tanti altri argomenti, sta lavorando bene e molto seriamente.
Saluti

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  Seconda risposta del Presidente

Mercoledì 02 dicembre 2009

Carissimo consigliere Scialabba, mi dispiace che ti stupisca la correttezza e la coerenza delle persone, credo che più che stupore dovresti prenderne spunto. Non abbiamo mai avuto timore di dire quello che pensiamo e non lo avremo in futuro, elogeremo l’amministrazione quando lavorerà bene ma saremo critici e duri quando opererà male. In questi 18 mesi siamo stati attenti osservatori dell’operato dell’amministrazione e del Consiglio, dici il falso quando affermi che “è nostra consuetudine attaccare l’amministrazione” e pertanto ti invito a dimostrare in quali circostanze lo abbiamo fatto. Abbiamo atteso e sollecitato la pubblicazione della prima relazione annuale e solo ora siamo in grado di fare un primo bilancio di questa amministrazione, stiamo facendo le nostre valutazioni  che ufficializzeremo presto, perché la nostra unica e vera consuetudine è quella di avere il coraggio di dire quello che pensiamo e di sottoscrivere sempre quello che scriviamo, lo stesso vorremmo che facessero anche gli altri. Non abbiamo timore di fare un complimento all’amministrazione, viceversa credo che altri abbiano difficoltà ad accettare la nostra presenza e apprezzare la nostra attività.

Per quanto riguarda la vicenda della privatizzazione dell’acqua ti informo che ci siamo attivati quando, in una Assemblea Pubblica svoltasi a Collesano il 13 giugno 2009, alla quale noi eravamo presenti, il Sindaco di Geraci non ha esitato ad affermare che Lui non sapeva realmente cosa fare, perché dibattuto e contrastato se cedere o non cedere le reti ad APS, che ormai il processo di privatizzazione è irreversibile e nonostante le lotte e le opposizioni alla fine si sarà costretti a soccombere e a cedere. Parole che alle nostre orecchie sono risuonate come un allarme e che ci hanno portato a chiedere ufficialmente all’amministrazione quale fosse la sua posizione. A distanza di qualche mese, forse anche grazie alla nostra azione, alla costituzione del Comitato, all’assemblea cittadina da noi organizzata a Geraci, notiamo che il Sindaco si è chiarito le idee, che non è più dibattuto e che si è schierato contro la privatizzazione. Bene così, ne siamo contenti!

 

A proposito della seduta del Consiglio, ti informo che con lettera prot. n. 4867 del 16 luglio 2009, il Presidente del Consiglio ha ufficialmente invitato l’Ass. La Nuova Geraci a “Partecipare ai lavori del Consiglio Comunale”, pertanto credo che la nostra presenza e quindi anche il mio intervento rientrassero a pieno titolo nei lavori assembleari. Pensavamo ad una dimenticanza della segretaria, ma dalle tue parole apprendiamo invece che è stato il Presiedente a non aver acconsentito l’inserimento dell’intervento nel verbale. Se veramente le cose sono andate così ritengo che il Presidente abbia commesso una grossa scorrettezza nei nostri confronti. Che senso ha invitare ufficialmente qualcuno a partecipare ai lavori del Consiglio se poi nei verbali non rimane traccia di quello che si dice? Spero che il Presidente, la Segretaria e tutto il Consiglio chiariscano al più presto a tutti, e non solo a noi, come intendono comportarsi, se gli interventi del pubblico rientrano nei lavori del Consiglio oppure no.

 

Colgo l’occasione per comunicare a tutti che questo sito non è un blog e nemmeno un forum, piuttosto il sito ufficiale dell’Associazione “La nuova Geraci”, dove viene riportata l’attività associativa, pertanto ritengo che non sia il posto adeguato dove intraprendere dibattiti personali.

Cordiali saluti

 

Il Presidente 

Giuseppe Puleo

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

   BASTA POLEMICHE INUTILI  

Mercoledì 09 dicembre 2009

Carissimo Gaetano, ritengo che continuare questa inutile discussione non serva a nessuno e tanto meno al nostro paese. Ti avevo chiesto di evitare le polemiche e le chiacchiere inutili, ma tu evidentemente non hai resistito. Ritengo sia più utile che tu, da consigliere comunale, spenda il tuo tempo per portare avanti qualche tua idea o qualche tuo progetto per Geraci piuttosto che perdere tempo a scrivere nei vari blog dove come sai in passato è successo di tutto. Ti invito pertanto nuovamente ad evitare di innescare altre inutili polemiche sul blog Caffescorretto dove, ricorrendo all'anonimato, chiunque può scrivere quello che gli pare. Quando vuoi sono disponibile al confronto e al dialogo ma solo su argomenti seri ed importanti per il nostro paese e sopratutto nei luoghi giusti, non certo sui blog anonimi. Parlare di episodi avvenuti più di un anno fa, quali la campagna elettorale, il presepe vivente o la frana sulla S.S. 286 non serve a nessuno, guardiamo avanti, guardiamo al nostro paese che soffre, ai giovani come te che sono costretti ad andare via e ai tanti altri problemi che occorre risolvere. Ti invito ad una maggiore responsabilità, sei un giovane consigliere comunale e da te ci aspettiamo nuove idee e nuovo entusiasmo non certo sterili polemicucce di basso profilo sui siti internet. 

Saluti

Giuseppe Puleo

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 15 Marzo 2012 21:06 )  
Ulti Clocks content

Ultimi eventi

IV Torneo di Play Station, Geraci Siculo CHAMPIONS LEAGUE 2013. Prossimo appuntamento, Venerdì 24 maggio 2013, ore 17:30, QUARTI DI FINALE!!!.
Banner
Banner

Saluti da

L'Ass. La Nuova Geraci Saluta tutti gli amici che ci seguono attraverso il nostro sito. Ciaooooo
Banner
Banner

Design by i-cons.ch / etosha-namibia.ch

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information